Pochi giorni al grande evento e ancora alcuni invitati non hanno risposto agli inviti di matrimonio? Nonostante le partecipazioni di matrimonio siano state spedite con largo anticipo, molti ospiti non si sono ancora fatti sentire e fanno finta di nulla. È uno scenario purtroppo non poco comune. Al quale è necessario porre rimedio quanto prima, sollecitare in modo velato i ritardatari e chiudere il cerchio dell’organizzazione dell’evento. Vediamo come.

Inviti di matrimonio: richiedere sempre la conferma

Per evitare malintesi e incomprensioni la formula con la quale è richiesta la conferma della propria presenza deve essere chiara ed esplicita negli inviti di matrimonio.

Solitamente molti inviti contengono l’acronimo RSVP, che significa: “Répondez, s’il vous plaît”. In alternativa è possibile scegliere una formula più italianizzata come ad esempio: “è gradita gentile conferma”, oppure “si prega gentile conferma”.

Anche la formula contraria va bene lo stesso: “in caso di mancata conferma o partecipazione, si prega di dare tempestiva comunicazione”. In questo modo la partecipazione all’evento di chi riceve l’invito di matrimonio non è scontato e la comunicazione dell’assenza sarà doverosa.

Qualunque sia comunque la formula utilizzata per chiedere conferma della partecipazione, dovrà essere garbata ed elegante.

Conferme in chat ed online

Nonostante la frase esplicita sugli inviti di matrimonio, qualche ospite potrebbe ancora non aver confermato. É giunto quindi il momento per un approccio più diretto, per avere una conferma o una smentita definitiva.

Questa può essere richiesta ad esempio tramite chat, Whatsapp o Telegram. Tutto dipende dal grado di confidenza che voi e il destinatario avete con questi strumenti. Sicuramente una conferma tramite chat è da preferire a quella con un semplice sms. Troppo vecchio stile per il XXI secolo e soprattutto poco controllabile. In chat infatti è possibile verificare se il messaggio è stato ricevuto e letto dal destinatario (almeno che non abbia cambiato le impostazioni di base per mascherare lettura e collegamento al sistema).

Infine si può optare anche per un sollecito tramite email. Effettivamente non è un sistema alla portata di tutti e nemmeno troppo bello o romantico, però è pratico e assolve perfettamente alla sua funzione. Magari è un metodo da utilizzare per avere conferma da conoscenti o colleghi di lavoro, per un approccio più formale e distaccato.

Inviti di matrimonio

Partecipazioni di matrimonio elettroniche

Oggi molto in voga e diffuse, risolvono non pochi problemi comunicativi. Partecipazioni di matrimonio originali ai quali gli invitati possono (devono) rispondere sempre telematicamente. Questo fa risparmiare un sacco di tempo e di soldi.

Se poi, oltre alle partecipazioni di nozze elettroniche, è stato anche realizzato un sito completamente dedicato all’evento, ricevere una risposta non sarà mai stato così facile.
Indubbiamente questo genere di comunicazione vale soprattutto per una determinata gamma di invitati: giovani, smart e i-tech. Con tutti gli altri meglio limitarsi alla classica carta, telefonata, massimo messaggio.

Il buon vecchio telefono

Rapido, semplice e veramente alla portata di tutti. Una telefonata secca e diretta agli ospiti che ancora latitano o tergiversano. Sicuramente richiederà tempo ed impegno, ma ne vale la pena se siete messi alle strette.

Per evitare comunque inutili perdite di tempo, visto che le telefonate ne richiedono molto, è sempre possibile delegare. Chiedere una mano per fare qualche telefonata di conferma, farà risparmiare tempo, fatica e impegno, che quindi potrà essere dedicato a ben altro.

Ad esempio, possono essere di grande aiuto i genitori in questo caso. Loro potrebbero occuparsi di chiamare tutti i parenti, con qualche scusa generica, per poi andare dritti al punto e chiedere conferma della partecipazione al matrimonio. Se i genitori non fossero una soluzione, ricordatevi sempre che i testimoni di nozze, ci possono essere anche per questo. Hanno il compito di starvi accanto e alleggerirvi il carico di impegni. Quindi perché non sfruttare questa gentile presenza per sollevarvi da qualche gravoso impegno?